.
Ricordate di iscrivervi anche al gruppo su BGA, per l'invito ai tornei. CLICCATE QUI e chiedete ad un admin di essere aggiunti

Autore Topic: Ludointervista 3° - Even 17/11/2017  (Letto 1440 volte)

Offline momo

  • Mod
  • ***
  • Post: 1.601
  • Odio essere bipolare E' meraviglioso
  • Account bga: momushka
Ludointervista 3° - Even 17/11/2017
« il: 17 Novembre 2017, 10:44:19 »
Per l'appuntamento del mese di novembre delle Ludointerviste conosciamo un po' meglio Even, uno dei migliori giocatori del gruppo leggendo il medagliere!
Sempre attivo e sempre competitivo, molto spesso sul podio, ad insidiare l'eterno primo che con lui in giro non può certo sentirsi al sicuro!

La certezza della sconfitta non è una ragione per non combattere (o non giocare a seasons)

Offline momo

  • Mod
  • ***
  • Post: 1.601
  • Odio essere bipolare E' meraviglioso
  • Account bga: momushka
Re:Ludointervista 3° - Even 17/11/2017
« Risposta #1 il: 17 Novembre 2017, 10:47:05 »
Ciao Ivan, o meglio conosciuto nel mondo BGA come EVEN  :)
Partiamo proprio da questo, dicci qualcosa di te, come mai Even? Nick interessante!

Ah, sapevo ci sarebbe stata questa domanda! La piccola storia dietro questo nick potrebbe essere interessante. Il motivo è simile a quello per cui Batman, nel primo film della nuova trilogia di Nolan (Batman Begins), sceglie proprio un costume da pipistrello: perché, cioè, gli facevano paura e quindi avrebbero fatto paura anche ai suoi avversari. La faccenda risale a una decina di anni fa, quando frequentavo ancora il liceo. A quei tempi avevo una professoressa d'inglese un po' cattiva: pensate che il soprannome più carino con cui la si chiamava sussurrando nei corridoi era "El Diablo". Durante le lezioni di questa professoressa, c'era sempre un po' di tensione e un po' di paura. Io di solito ascoltavo le lezioni ma capitava magari che pensassi anche ad altro, senza disturbare però. Quando questa professoressa, parlando in inglese, diceva la parola "even", che suona molto come il mio nome, diciamo che mi faceva fare qualche salto sulla sedia, perché pensavo sempre che ce l'avesse con me, o che mi stesse chiamando per un'interrogazione. Da quel momento, ho deciso di usare questo nickname, o sue varianti, come mio alter ego digitale.

e niente, me lo sentivo che questo nick aveva un significato, ora mi piace ancora di più!
e oltre a sconfiggere le tue paure (e gli avversari!!) cosa fai nella vita?
riesci facilmente a destreggiarti tra la parte "seria e impegnata" e quella ludica?
quanto spazio riesci a dedicare a questa passione?


Fino a qualche tempo fa ero abbastanza libero: mi sono laureato in informatica solo pochi mesi fa. Ora invece ho iniziato a fare supplenze alle superiori: mi piacerebbe davvero in futuro diventare un insegnante! Quindi prima avevo la possibilità  di giocare più spesso su BGA mentre ora temo ci sarà  da aspettare un pochino di più se giocate contro di me; comunque, non appena ho un attimo libero e sono a casa, controllo sempre se ho qualche partita in sospeso: è davvero bello fare parte del Ludoclub! Per quanto riguarda il gioco da tavolo offline ho un gruppo di amici, che ora si è un po' ridotto per i vari impegni di tutti, ma circa una volta a settimana riusciamo a trovarci per una serata ludica.

Una volta a settimana è tantissimi, ti invidio molto 😕 io riesco molto, molto meno
E che sei informatico me lo segno, non si sa mai cosa può servire nella vita 😀
Insegnare ha moltissimo fascino, sotto tanti punti di vista...se vuoi fare pratica con gli adulti io sono un allievo davvero complicato, soprattutto se si parla di giochi, segno anche questo e so che mi tornerai utile!

Tornando a noi, che differenza trovi, pregi e difetti, del giocare online rispetto ad una serata  dal vivo?


Anche se di solito sono abbastanza silenzioso, nel giocare ai giochi da tavolo mi piace molto chiacchierare con gli amici: quindi direi che, per questo aspetto, preferisco di gran lunga giocare dal vivo perché non si riescono a scambiare troppe battute in una conversazione online, soprattutto se la partita è a turni. Per me, infatti, il motivo principale di giocare ai giochi da tavolo è stare insieme con gli amici. Devo dire, però, che giocare online su BGA mi ha fatto di conoscere la maggior parte di voi, magari anche solo per un saluto all'inizio e alla fine di una partita, e per questo è bellissimo. In realtà  poi, a dirla tutta, ho avuto alcune conversazioni interessantissime anche in partite online: una volta, addirittura, sono andato avanti per diversi minuti a discutere a fine partita con una signora tedesca che diceva sarebbe venuta in Italia a breve, a Milano. La discussione è nata dal fatto che, forse un po' bruscamente, devo averle detto che odio Milano, e le grandi città  in generale, per la loro confusione e la loro folla (a questo proposito, mi sa che non ci incontreremo mai a un Lucca Comics, temo) mentre amo una vita in un paesino più tranquillo. Poi siamo andati avanti tranquillamente a parlar d'altro. Quindi, mai dire che anche giocare online non possa essere divertente quanto giocare dal vivo!

Beh, quando le persone sono comunicative come te credo possano trovare la chiacchiera ovunque!
Anche per me è penalizzante il giocare a turni, soprattutto con sconosciuti, ma riesco a parlare anche con gli stranieri senza conoscere le lingue....insomma, mi sa che siamo due abbastanza...come dire...mmm "comunicatori euforici" ecco 😀

Con il Ludoclub proviamo a superare anche questo "ostacolo" con facebook, con gli incontri, con i live...sono felice che ti ci trovi bene e anzi, hai qualche consiglio da darci?
Cosa ti piace e cosa miglioreresti?


Oh, non penso di avere consigli. State davvero facendo un ottimo lavoro! Purtroppo, per un motivo o per l'altro, non sono ancora riuscito a partecipare ai live ma spero di rimediare presto! Ultimamente poi ci sono così tante iniziative che non riesco nemmeno a tenere il passo. Per adesso il cuore del Ludoclub su BGA mi sembra siano i tornei settimanali, o per lo meno sono gli eventi che attendo di più. Mi hanno permesso di imparare molti giochi nuovi e questo mi ha fatto davvero piacere. Per il resto, continuate così!

è davvero bello leggerti così ❤
Nel nostro medagliere comunque sei sempre in vetta, sempre temibilissimo, adesso vogliamo sapere quali giochi, tipologia e nome, ti vedono più ferrato e in quali invece sei un po' più debole, così poi organizziamo i prossimi tornei con il chiaro e limpido intento di batterti!


Chiaramente Race for the Galaxy è sempre stato su BGA il mio gioco preferito e quello nel quale ho cercato di migliorarmi sempre di più. Spero sempre che ci sia in ogni ciclo di tornei: è quasi il mio unico mezzo per provare a insidiare MadManMoon in cima al medagliere. Però ho visto che non me la cavo male nemmeno in Takenoko, anche se l'ho conosciuto solo su BGA e solo per i tornei del Ludoclub: non sono di certo un esperto e ho fatto davvero poche partite ma è come se avessi compreso fin da subito lo spirito del gioco. Tra i giochi che per ora non sono proprio il mio forte, uno su tutti è Battle of LITS: penso addirittura di aver volontariamente saltato in passato un paio di tornei perché alla fine giocavo quasi a caso e mi dispiaceva un po' per i miei avversari che quasi non facevano alcuna fatica a battermi e non c'era proprio partita. Ma mi son ripromesso che prima o poi imparerò bene anche le strategie di questo gioco.

Ok, ti invito ad entrambi!  :D
Prima di salutarci usciamo un momento dal nostro terreno comune, quando non lavori e non giochi, cosa altro ti piace fare?


Un'attività  che occupa la maggior parte del tempo libero è la musica: da diversi anni studio organo (ultimamente in maniera più seria) e da un paio d'anni ho iniziato anche a studiare canto classico. Fino a qualche tempo fa avrei detto che un'altra discreta parte del tempo libero era occupata dai videogiochi: ultimamente però seguo solo pochi titoli annuali e rigioco per lo più, quando capita, a vecchi giochi anche solo per ricordare un po' il periodo in cui avevo davvero molto più tempo per svagarmi.

Organo e canto classico, difficilmente l'avrei collegato a un board gamer, sei davvero una splendida scoperta!
Lo sei per me in questa "intervista" e lo sei per il gruppo di Ludoclub del quale siamo felici tu faccia parte

Grazie davvero per il tuo tempo, qui e sui tavoli, e spero di incontrarti presto (e batterti!) in qualche torneo


Grazie a te! A presto
La certezza della sconfitta non è una ragione per non combattere (o non giocare a seasons)