Autore Topic: Ludointervista ° - ANDINC 13/04/2018  (Letto 69 volte)

Offline momo

  • Mod
  • ***
  • Post: 1.601
  • Odio essere bipolare E' meraviglioso
  • Account bga: momushka
Ludointervista ° - ANDINC 13/04/2018
« il: Aprile 14, 2018, 09:29:51 am »


Buongiorno e grazie ad Andrea, in “arte” andinc
Due volte sul podio con la mediaglia d’argento nei tornei Ludoclub, (Città Perdute e Dragonheart)
Sono giochi di cui sei particolarmente appassionato e bravo ?
Se dovessi citare solo 3 giochi da consigliare e da amare, che nomi ci faresti?

Ciao, diciamo che dragonheart mi "viene bene" nel senso che mi risulta facile fare gli abbinamenti. Per città perdute invece mi sono allenato ma ho ancora molto da imparare.
Giochi in cui sono particolarmente bravo direi nessuno perchè considero ancora il gioco divertimento e non competizione. Partecipo infatti ai tornei più per testare i miei miglioramenti piuttosto che per la foga di battere tutti. I tre giochi a cui gioco molto in questi tempi sono: terra mystica, russian railroad poi come terzo metterei Race for the galaxy assieme a puerto rico e libertalia... ok ho alungato un pò la classifica ma mi risulta sempre difficile dare delle classifiche: ogni gioco è bello in base all'umore di quel giorno, al tempo, all'avversario.


Anche io non amo la competizione, se non con me stessa, possiamo provare a migliorarci insieme su qualche gioco, brindando ai miglioramenti! 
Hai nominato tutti giochi che sono su BGA, se non sapessi nulla di te crederei quindi che giochi più online che dal vivo, ma poi so invece che fai parte di un'associazione...
Cosa ce ne racconti?

Sono stato in un' associazione una quindicina di anni fa. Ma era soprattutto gdr e miniature (warhammer), poi molto magic.
 Io ho sempre prediletto i giochi da tavolo e quindi ho smesso di frequentarla.
Poi 4 anni fa ho incontrato un altro ex socio della vecchia associazione in un evento organizzato dalla tana dei Goblin per i paesi terremotati dell'Emilia (abito nella zona del terremoto del 2012), e mi ha invitato nella loro nuova associazione "la compagnia del foresto".
Qui ho incontrato dei veri appassionati di giochi da tavolo. Da quel giorno, anche grazie a loro sono molto maturato nell'ambito dei gdt. A dir il vero loro sono molto per i german, io sono un po piu' onnivoro. Purtroppo ci si trova a giocare 1 sera a settimana, ma per gli altri giorni c'e' boardgamearena.


Una volta a settimana per me sarebbe un sogno, vi invidio moltissimo!
Nominando BGA mi porti ad una domanda quasi scontata, come ci hai conosciuti?

dove vi ho conosciuti??? sai che proprio non me lo ricordo, secondo me mi ha contattato un membro durante una partita e mi ha invitato nel gruppo. sinceramente parlando gli sono molto grato perchè è un gruppo molto attivo e nonostante il gruppo sia improntato su season, che per me non è un gran chè, organizza sempre un sacco di cose e c'è sempre gente disponibilissima. Bravi.

Sono contenta il nostro "reclutamento" sia visto in maniera positiva
Abbiamo pensato che allargare l gruppo avrebbe fatto bene proprio per la diversità che portano persone nuove, per organizzare tornei sempre diversi e migliori, sono davvero felice di sentire che ci stiamo riuscendo! 
Giocare real e online è molto diverso, cambia anche la preferenza sui giochi, almeno per me
Per te restano inviariati o c'è un gioco in particolare che preferisci giocare su bga rispetto al vivo?

Nel reale la gamma è più vasta ma faccio fatica a dare una classifica ai giochi, poichè se intendiamo con "piacere" il fatto che ti venga voglia di giocare a quel determinato gioco, tutto dipende dalla situazione e dalla compagnia. Ti faccio un esempio: se gioco solo oltre a bga prediligo assalto imperiale o le casa della follia con applicazione, se sono con amici nel dopocena preferisco dixit o un party game come vudù, se sono con giocatori più assidui a Terraforming mars o scythe. Quindi è molto difficile dire qual'è il gioco più bello, diciamo che ce ne sono molti a seconda della situazione.

Al recentissimo Play sei stato un dimostratore allo stand Asmode vero? Uno di quei numerosissimi angeli delle regole che permettono a tutti di sedersi ad un tavolo e imparare un gioco senza dover perdere troppo tempo ed energie a impararlo in autonomia, una delle figure essenziale al play, soprattutto per i giochi più complessi, o per i giocatori meno abituali E’ stata la tua prima volta? Cosa ti è rimasto a pochi giorni di distanza, com’è il clima da dentro?

Diventare dimostratore Asmodee è stata una cosa inaspettata e quando il presidente dell'associazione me l'ha detto via telefono credevo fosse uno scherzo. In pratica quest'anno l'Asmodee ha fatto uno stand, gestito da noi membri dell'associazione ludica, in cui dimostravamo 18 "classici": da dixit e ticket to ride fino ai più recenti e complessi blood rage e star wars rebellion. per me è stata la prima volta in un evento ufficiale: di solito con l'associazione organizziamo degli eventi per i ragazzi in collaborazione con la biblioteca del paese, ma Play è tutta un'altra cosa. L'adrenalina di quei giorni ti crea questi effetti: 1) sei talmente eccitato che ti importa niente o poco di tutto il resto della fiera 2) Il tempo ti vola (domenica ho mangiato alle 15 perchè non mi ero reso conto che mezzogiorno era passato) 3) ti rendi conto di quanto sia stata un'esperienza super solo 3 giorni dopo che è finita. Abbiamo lavorato tanto ma mi manca già. Poi per noi, essendo tutti amici allo stesso stand, è stato fantastico. La play vista da dentro è bella tanto quanto vista da fuori. Solo che da fuori l'eccitazione ti viene dal provare e acquistare giochi, da dentro l'emozione viene dal far giocare e dal veder che i giocatori si son divertiti.

Visto  l'entusiamo con il quale hai parlato del play...
fra i tanti aneddoti che penso avrai accumulato, qual è quello che senti di raccontarci? 
Ti troveremo anche il prossimo anno come dimostratore?

La cosa piu' carina sono stati 4 ragazzini di 11/12 anni a cui ho dimostrato star wars rebellion: mentre tre erano presi ancora dopo 2 ore di gioco, il quarto era sull'orlo di una crisi di nervi. Bravissimi pero' perche' hanno preso il gioco sul serio. Per il prossimo anno ci spero davvero, spero anche di incontrarvi 

Lo speriamo anche noi, così come speriamo sempre di esserci in massa!
Tu sei un grande affezionato dei giochi, possiamo dire che sei tra i più attivi del gruppo, e già ci hai fatto enormemente felici descrivendo il ludoclub, a questo punto ti chiedo volentieri anche un parere e un consiglio C'è qualcosa che cambieresti o introdurresti nel nostro gruppo? Qualcosa che senti manca o qualcosa che pensi potremmo valorizzare?

Del ludo non c'e' nulla da cambiare anzi devo farvi i complimenti perche' siete molto attivi. Talmente bravi che tempo fa ho invitato un altro socio della mia associazione: Nyos 

Arrossisco a nome di tutto il ludoclub e ti ringrazio davvero tanto
sapere di "arrivare" anche ai giocatori ci fa venire ancora più voglia di impegnarci a far bene!
Grazie davvero, in bocca al lupo per la tua associazione e....su che tavolo ci troviamo? 
« Ultima modifica: Aprile 14, 2018, 05:57:23 pm da Moon »
La certezza della sconfitta non è una ragione per non combattere (o non giocare a seasons)